Il principe Carlo Filippo Niente mi rende più triste del fatto che i bambini con dislessia siano considerati stupidi

Il principe Carlo Filippo Niente mi rende più triste del fatto che i bambini con dislessia siano considerati stupidi

Il principe Carlo Filippo parla della sua battaglia contro la dislessia. Il principe, che ha una passione per le macchine veloci, la caccia e altre attività all’aria aperta, insieme alla moglie, la principessa Sofia, hanno già due figli. A questo proposito, il principe ha detto che non avrebbe permesso a nessuno dei suoi figli di soffrire dello stigma associato alla dislessia.

“Il principe Carlo Filippo ha la dislessia”, ha detto Bang Eric Jonasson della Swedish Dyslexia Association, di cui lo stesso Carl Philip è un mecenate. “Mi ha detto quanto sia importante per i bambini che hanno difficoltà a leggere e scrivere non essere espulsi da scuola. Dice anche che niente lo rende più triste che considerare questi bambini stupidi a causa della loro dislessia. È molto importante che gli studenti non lo facciano si sentono rifiutati e soli a scuola “Forse il fatto che anche il nostro principe sia dislessico li incoraggerà e non si sentiranno così isolati, e allo stesso tempo avranno il desiderio di ottenere un maggiore successo a scuola”, ha detto Jonasson a Sveriges Radio .

La dislessia è ereditata, così come il padre del principe Carlo XVI Gustavo e sua sorella maggiore, la principessa Vittoria.

Oggi il principe Carlo Filippo parla apertamente e senza vergogna dei suoi problemi di lettura e scrittura, per questo spesso dà un grande contributo all’organizzazione di grandi conferenze sulla dislessia per aiutare i bambini che hanno difficoltà a leggere e scrivere.

Questo articolo è stato preparato nell’ambito della campagna #SayDyslexia in occasione di ottobre, mese di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla dislessia

Il testo è tratto da People.com

Prince Carl Philip Nothing makes me sadder than the fact that children with dyslexia are considered stupid

Prince Carl Philip talks about his battle with dyslexia. The prince, who has a passion for fast cars, hunting and other outdoor activities, together with his wife Princess Sophia already have two children. In that regard, the prince said he would not allow any of his children to suffer from the stigma associated with dyslexia.

“Prince Carl Philip has dyslexia,” said Bang Eric Jonasson of the Swedish Dyslexia Association, of which Carl Philip himself is a patron. “He told me how important it is for children who have difficulty reading and writing not to be expelled from school. He also says that nothing makes him sadder than to consider these children stupid because of their dyslexia. It is very important that students do not feel rejected and alone in school. “Maybe the fact that even our prince has dyslexia will encourage them and they will not feel so isolated, and at the same time they will have a desire to achieve greater success at school,” Jonasson told Sveriges Radio.

Dyslexia is inherited, and so does the father of Prince Carl XVI Gustaf, and his older sister Princess Victoria.

Today, Prince Carl Philip speaks openly and without shame about his problems with reading and writing, so he often makes a great contribution to the organization of large conferences on dyslexia to help children who have difficulty reading and writing.

This article was prepared as part of the #SayDyslexia campaign on the occasion of October, the month of raising public awareness about dyslexia

The text is taken from People.com